Privacy Policy
top of page

Quando la terapia verbale non funziona, l’arte è la soluzione

Aggiornamento: 4 giorni fa


Condividere un problema parlandone, è uno dei modi universalmente riconosciuti per arrivare a una soluzione.

 

Tuttavia, parlare non può risolvere tutti i tipi di problemi.

 

Nel caso di un adolescente turbato, alcuni dei problemi che deve affrontare possono essere risolti attraverso il dialogo, mentre altri no.

 

La sensazione di isolamento vissuta dagli adolescenti, si potrebbe risolvere migliorando la comunicazione con i loro genitori.

 

L’unica cosa che i genitori devono ricordare in uno scenario simile, è che devono trasmettere costantemente ai loro figli adolescenti un atteggiamento di affetto, accettazione e non giudizio.


Anche se i cambiamenti comportamentali degli adolescenti possono essere trattati con una comunicazione più aperta con i genitori, questo comunque non può essere visto come una garanzia per la soluzione di tali problemi.

 

Le sfide sostenute continuamente dagli adolescenti nella loro vita in continua evoluzione, può causare in loro un senso di fallimento.

 

Se, invece, gli adolescenti sembrano fallire nelle loro attività educative, comportamentali ed emozionali, allora i genitori dovrebbero decidere di andare oltre ai discorsi e passare all’azione.

La terapia orale con un educatore preparato è riconosciuta come la terapia più efficace che possa essere offerta agli adolescenti per aiutarli a superare le numerose sfide che interessano la loro vita.



 

La terapia familiare offre un altro efficace supporto alla terapia orale, in quanto si focalizza sulle questioni fondamentali che potrebbero destabilizzare le relazioni degli adolescenti con il nucleo familiare.

 

La terapia familiare tratta gli adolescenti con dignità e rispetto e crea un contesto nel quale loro si sentono al sicuro e liberi di condividere.

Si può ricorrere all’arte terapia quando la terapia orale fallisce nella risoluzione di alcuni problemi.

 

Quando partecipano a un programma di arte terapia, gli adolescenti si sentono liberi di esprimere i propri sentimenti attraverso le arti creative.

 

A ciascun adolescente viene richiesto di disegnare alcuni dei loro oggetti preferiti, in un modo che li aiuti ad entrare in contatto con le loro sensazioni e sentimenti negativi.


Anche se le sessioni sono monitorate da professionisti esperti, è dei genitori il compito di fornire i materiali artistici funzionali allo svolgimento dell’esperienza.

 

I genitori possono anche offrire ai propri figli adolescenti una serie di altre opzioni in ambito di arte terapia, tra cui la partecipazione a rappresentazioni teatrali, esercizi fisici, arti marziali, danza, musica e altro ancora.

 

I ragazzi in difficoltà possono trovare la liberazione dai loro problemi in una molteplicità di modi.

Disegnare, per alcuni adolescenti, è il modo migliore per esprimere la propria rabbia, imbarazzo, stress e depressione.

 

Questo permette anche ai genitori di comprendere meglio i loro figli, e di trovarsi nella posizione giusta per aiutarli a risolvere i loro problemi amichevolmente e senza commettere errori di valutazione.

 

I programmi di arte terapia, possono aiutare gli adolescenti più problematici con le loro espressioni artistiche.

La via artistica non solo aiuta a cambiare il comportamento degli adolescenti, ma contribuisce anche ad accrescere la loro creatività e il pensiero innovativo.

 

Inoltre offre all’adolescente uno strumento per esprimere un sentimento che non può essere espresso verbalmente.

 

Dunque la via artistica promuove una strada versatile per migliorare le condizioni generali di vita dell’adolescente, quando la terapia orale fallisce.


Articolo tratto da “When Talk Therapy Does Not Work, Art is The Solution” di Dane Shakespeare Lava Height Academy


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Opmerkingen


bottom of page