Privacy Policy
top of page

Quali sono i Benefici della Danzaterapia?

Aggiornamento: 22 mag


La danza può essere sia uno canale per il fluire della creatività, sia un metodo per accedere a uno stato d'animo più sereno e pacificato.

La danza come “terapia”, è iniziare a usare il movimento come mezzo per favorire l'integrazione emotiva, cognitiva, fisica e sociale del nostro essere.

Come funziona esattamente questo approccio? Basta pensare a come il corpo possiede una profonda influenza sulla mente e viceversa. La danza usa movimenti espressivi, passi, figure e forme e respiro per sgonfiare i pensieri consci, critici o negativi per lasciare il posto a benefiche sensazioni di movimento, nuove emozioni, nuovi pensieri (insight). Ciò richiede ovviamente una capacità di decentrarsi da tutto e tutti e stare nel momento presente. E viceversa una mente sgombra e bonificata, influirà positivamente sulla qualità del movimento e sulla percezione del nostro corpo insieme ad altri corpi.

Per fare una metafora Se ti stai concentrando sul piegamento di un pullover, molto probabilmente non stai pensando a quanto alta è la bolletta della luce che hai appena ricevuto. Ecco la danza è analoga Ci riporta a uno stato mentale più primitivo e, di conseguenza, più liberato. Specie se stiamo ritrovando la nostra danza e con essa il danzatore che risiede dentro di noi. Il danzatore interno.


La danza fa in modo che i nostri pensieri si semplifichino, si concentrino sui nostri corpi e sui nostri movimenti, anziché su quello che é più stressante e complicato nella nostra vita adesso. Trovare la nostra danza è come lasciar momentaneamente fuori tutto, per riprenderlo dopo, ma da un’altra prospettiva. Magari modificando il punto di vista, troviamo anche delle soluzioni ai nostri inghippi. Tuttavia, l'obiettivo della danzaterapia non è solo quello di distrarre le persone dalle loro bollette. È configurata anche per dare aiuto a coloro che cercano di far fronte a gravi ansie, traumi mentali e fisici, depressione e/o dipendenza da sostanze. Anche più semplicemente per una persona che si sente timida, trovare la propria danza, sentire il corpo che danza nella libertà espressiva, esente da giudizi, può aiutarla a uscire dal guscio corporeo in cui si è avvolta.


Le tecniche di danzaterapia hanno dimostrato di aiutare a migliorare l'espressione di sé e la fiducia in coloro che sono ansiosi, aumentando in definitiva la loro capacità di sentirsi a proprio agio negli ambienti che comportano lo stare in interazione con altre persone.

La danza è un'azione meravigliosa e creativa che le culture abbracciano in tutto il mondo.

Sia come arte creativa che come forma terapia corporea, la danza può farti scoprire chi sei veramente.

Quindi danzare la propria danza, che possiamo chiamare anche danza interiore è un viaggio di guarigione sonora e sensoriale che ci aiuta a spostarci in percezioni accresciute, stati più profondi di consapevolezza, risvegliando il potere innato di guarire dall'interno.


Lo spazio sicuro, la musica, l’immersione cromatica e altre esperienze sensoriali come il tocco e l’olfatto ci guidano ad andare in uno spazio profondo di fiducia e appartenenza, fino ad una dimensione sacra, misteriosa e spirituale.

La danza, specie la danza con gli altri, che diventano i membri del nostro universo mondo, può dunque arrivare a portarci in contatto con la ragione per cui siamo qui su questo pianeta, con lo scorrere del tempo, il fluire dell’energia nell’universo, fino alla ricerca di un modo più armonioso di esistere.

Che è tutto quello che ci serve.

Credits

Ciara Mc Adle, The inner dance;

What are the benefits of dance therapy? Mens Project.

Nicola Sensale, 2020. Riproduzione ammessa, anche parziale, citando la fonte.

11 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page